Alloggi protetti a Sondrio

Tel: 348 36 58 006

Terminati e inaugurati nel 2011, gli alloggi di via Don Bosco della Fondazione Longoni  di Sondrio sono stati accreditati alla fine dello scorso anno e iscritti all’Albo degli Alloggi Protetti per Anziani. Una notizia che, terminate le procedure, i vertici della Fondazione hanno deciso di condividere con la comunità locale.  Un riconoscimento importante per la Fondazione che è e rimane un ente di natura privata e, aderendo alla propria mission, proseguirà, in totale autonomia, nel delicato e sempre più necessario e richiesto compito dell’assistenza alle persone anziane con particolari forme di fragilità.  Il lungo cammino che, grazie a Fondazione Cariplo, Pro Valtellina, Fondazione Creval, donatori privati e in collaborazione con il Comune di Sondrio e la Casa di Riposo Città di Sondrio, ha condotto alla realizzazione del Centro Polifunzionale di via Don Bosco si arricchisce così di una significativa tappa, riconoscendo alla Fondazione l’impegno profuso fin dalla sua costituzione. I 28 accoglienti e curati appartamenti sono stati occupati nel corso degli anni da ospiti over 65, soli o in coppia, ancora autosufficienti. Gli spazi, l’assistenza e i servizi altamente qualificati attivati in collaborazione con la Casa di Riposo Città di Sondrio, rendono il centro di via Don Bosco una valida e positiva risposta alle crescenti necessità di una popolazione anziana sempre più sola. Ogni ospite, infatti, ha a disposizione il proprio appartamento, ma può godere anche di spazi comuni, tra questi gli ampi e curati giardini e, nell’adiacente Casa di Riposo, un’accogliente sala per condividere i pasti, una cappella e una palestra. Numerosi anche i servizi, a cominciare dall’assistenza attiva 24 ore su 24 grazie ad un dispositivo di chiamata d’emergenza in ogni alloggio, così come il servizio di portierato sociale fornito dalla Cooperativa Sociale Ipprogrifo e realizzato grazie anche al contributo della Fondazione Pro Valtellina.  Attività, servizi, progetti, con il passare del tempo la vita della Fondazione Longoni si arricchisce di interessanti capitoli che meritano di essere conosciuti e condivisi con la comunità locale.

 

Breve cenno sulla famiglia Longoni 

Il sondriese Giovanni Longoni si laurea nel 1932 a Bologna in Scienze Economiche e Commerciali. Dopo vari trasferimenti per motivi professionali, riabbraccia la città natale solo nel 1954, all'età di 48 anni. Un grave attacco cardiaco e la scomparsa del padre lo spingono a cercare un luogo  di quiete dove trascorrere un'esistenza tranquilla. Giovanni Longoni sceglie dunque Sondrio. In città a tutti era nota la sua riservatezza che, associata ad una naturale bonomia, ne facevano una figura serena e amabile. Particolarmente legato alla sua cittadina e ai suoi abitanti, il dottor Longoni lascia nel 1993 un’ importante somma da investire in un progetto che possa dare aiuto e sostegno agli anziani bisognosi.